RO E-transport

Nuovo Obbligo di notifica RO E-transport

A partire dal 1° luglio 2024, tutti i trasporti internazionali di merci che attraversano la Romania dovranno essere notificati al sistema RO e-Transport e ottenere i codici UIT/ITU. Questo include non solo le merci ad alto rischio fiscale, ma tutte le merci in generale. L’obiettivo è ridurre l’evasione fiscale, il divario dell’IVA e prevenire il commercio illegale.


Chi deve notificare la spedizione?

L’obbligo di notificare la spedizione al sistema RO e-Transport per l’emissione del codice UIT spetta a diverse parti coinvolte nel trasporto internazionale di merci in Romania, tra cui il destinatario indicato nella dichiarazione doganale di importazione, l’esportatore indicato nella dichiarazione doganale di esportazione, il destinatario in Romania per le acquisizioni intra-UE, e il fornitore in Romania per le transazioni nazionali o le consegne intra-UE.

Dati richiesti per l’emissione del codice UIT/ITU

Per l’emissione del codice UIT/ITU, sono richiesti i dati del mittente e del beneficiario, le caratteristiche delle merci, il luogo di carico e scarico, e i dettagli del mezzo di trasporto.

Tempistiche di emissione del codice UIT

Il codice ITU può essere richiesto fino a 3 giorni di calendario prima dell’inizio della data di trasporto identificata ed è valido per 5 giorni di calendario dalla data di trasporto identificata riportata nel sistema.

Cosa succede se il codice UIT scade?

Se il codice UIT scade, le autorità doganali potrebbero bloccare la spedizione o richiedere ulteriori verifiche. Questo potrebbe comportare sanzioni, ritardi nel processo di sdoganamento, e costi aggiuntivi. Se per qualsiasi motivo, una volta che il codice UIT è stato emesso, ma la merce non può più partire per qualsiasi problema, anche non direttamente imputabile al MITTENTE o DESTINATARIO, il mittente/destinatario in Romania può sempre modificare o annullare il codice UIT.

Lavorazione conto terzi e codice UIT

Se svolgi lavorazioni conto terzi in Romania e coinvolgi l’importazione di beni da paesi dell’UE, sei obbligato a emettere il codice UIT. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni per i beni in temporanea importazione.

Cosa succede se un camion ha più spedizioni e solo una è sprovvista di codice UIT?

In caso di un camion con più spedizioni e solo una è sprovvista del codice UIT, le autorità rumene non dovrebbero automaticamente bloccare l’intero camion. Tuttavia, la spedizione senza il codice UIT potrebbe subire controlli aggiuntivi e influenzare le altre spedizioni. Resta ancora da chiarire la responsabilità dello spedizioniere nel caricare merce sprovvista di UIT. Seguiranno aggiornamenti.

Elenco dei prodotti ad alto rischio fiscale che entrerà in vigore dal 1° luglio 2024

Secondo la bozza di provvedimento dell'ANAF, l'elenco aggiornato delle merci ad alto rischio fiscale trasportate su strada, monitorate dal sistema RO e-Transport, si presenta come segue:

  • Carni e frattaglie commestibili*;
  • Pesci e crostacei, molluschi e altri invertebrati acquatici*;
  • Latte e prodotti lattiero-caseari; uova di volatili; miele naturale; prodotti commestibili di origine animale, non specificati né inclusi altrove*;
  • Ortaggi, piante, radici e tuberi, alimenti;
  • Frutta commestibile, scorze di agrumi o meloni;
  • Bevande, liquori e aceto;
  • Tabacco e succedanei del tabacco lavorati; prodotti a base di nicotina e non destinati all'inalazione senza combustione; altri prodotti a base di nicotina destinati all'assorbimento della nicotina nel corpo umano*;
  • Sale, zolfo, terre e pietre, gesso, calce e cemento;
  • Combustibili minerali, oli minerali e altri prodotti della loro distillazione; materiali bituminosi; cere minerali*;
  • Saponi, agenti organici di superficie, preparazioni per liscivie, preparazioni lubrificanti, cere artificiali, cere preparate, preparazioni per lucidare, candele e articoli simili, paste per modellare, “cera per l'odontoiatria” e preparazioni dentarie a base di gesso*;
  • Prodotti vari dell'industria chimica*;
  • Abbigliamento e accessori di abbigliamento, a maglia;
  • Indumenti e accessori di abbigliamento, diversi da quelli a maglia;
  • Altri articoli tessili confezionati; assortimenti; indumenti e articoli tessili logori o usati; stracci*;
  • Calzature, ghette e simili; parti di questi articoli;
  • Ferro e acciaio.

* Nuove categorie che l'ANAF intende introdurre per il monitoraggio attraverso il sistema e-Transport.

Le persone fisiche che dichiarano nel sistema RO e-Transport quantità diverse da quelle coperte dal trasporto di merci rischiano multe da 10.000 a 50.000 lei, e le persone giuridiche da 20.000 a 100.000 lei, e la confisca del controvalore delle merci non dichiarate.

Secondo HotNews.ro, sono previste multe anche per i co-piloti dei veicoli di trasporto. Questi sono obbligati a presentare, su richiesta degli organi competenti dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione fiscale o dell'Autorità doganale rumena, i documenti che accompagnano il trasporto di merci ad alto rischio fiscale. Se non lo fanno, rischiano multe tra i 5.000 e i 10.000 lei.